Azienda

10 ettari di vigne, gli ulivi, la macchia mediterranea.
Una dimora di lusso, una cantina.

Tanta natura d’Alta Maremma,
tanta passione e un po’ di sana allegria.

Oltre il vino Persone e idee,
due cose che fanno la differenza.

I valori

Un elogio alla lentezza, al rispetto delle tradizioni. Seguire il tempo e sentire il ritmo delle stagioni, assaporando ogni caratteristica del territorio e delle sue qualità.

Questo vogliamo trasmettere, ogni giorno in ogni cosa, dalla vigna al vino, in cantina come in terrazza, dove il panorama degustativo si allarga ed abbraccia Campiglia Marittima e la sua campagna.

Qualità e sostenibilità che camminano assieme, incontrandosi in un calice di vino. Un paesaggio del gusto, un palcoscenico per la tipicità della Costa Toscana.

La storia

Nel 1318 era ‘Monte Solario’, divenuto nel XVI secolo ‘Monte Solaio’, questo luogo evoca la tipicità della campagna campigliese, i suoi boschi, i suoi raccolti.

Le vigne sui pendii che degradano verso la Val di Cornia si affacciano sul mare lambite dal vento e la loro storia ci porta sino al secolo XIX, quando fu edificata la casa di caccia, divenuta poi villa e castello con la costruzione delle torri merlate. Durante la seconda guerra mondiale il sito fu bombardato dall’aviazione alleata e due delle quattro torri caddero in rovina, ricostruite negli anni successivi.

Nei primissimi anni del nostro secolo l’ing. Claudio Guglielmucci acquistò l’intera tenuta, dando vita al progetto vinicolo, enogastronomico e di turismo di lusso che oggi, nel rispetto di una storica tradizione, contraddistingue il paesaggio compreso tra le terre di Venturina Terme ed il borgo storico medievale di Campiglia Marittima.

LA TENUTA

Il terroir

Il mare

L’elemento naturale che più influenza il microclima di Campiglia e della Val di Cornia tutta.

La macchia mediterranea

Il manto vegetale che ricopre i terreni delle colline nell’entroterra costiero.

Il suolo

Le colline metallifere con i suoi tesori geologici e mineralogici, la cui estrazione dura ormai da tre millenni, che dona la spiccata mineralità tipica di questo tratto della Costa Toscana.

Gli inverni miti

Gli inverni miti, le estati caratterizzate dalla forza e dalla luminosità del sole, le piogge mediamente scarse, contribuiscono a creare un microclima essenziale per tutte le fasi vitali della vigna, sino alla completa maturazione.

La sinergia di tutti questi elementi si dipana in un unico filo conduttore, esaltando la mineralità e la tipicità della costa toscana in ogni calice di vino.

I Vigneti

I vigneti di Monte solaio sono formati da parcelle che si estendono lungo i pendii del colle omonimo, per un totale di 10 ettari, comprendendo anche la vigna di Salvapiano, un impianto di un ettaro circa adagiato nel terreno alluvionale della pianura, non lontano dalla costa Est del mare toscano.

Da noi, la viticoltura è basata sul rispetto totale dei cicli della natura, le vigne sono curate manualmente e metodicamente da vignaioli esperti e specializzati in passione. Ogni vite nel filare ha il suo spazio ed il suo giusto distanziamento dall’altra, in modo da garantire un microclima ed un’areazione ottimale per la salubre maturazione dei grappoli. Il rispetto e la cura sono valori che in vigna valgono la qualità di un vino.

Iscriviti alla

NEWSLETTER

e scopri i vantaggi che ti aspettano

shop degustazioni